UniTo 2 nov 2016 - Taijiquan (Tai Chi Chuan) stile Yang, corsi in Torino con l'asd Taijiquan Samsara

Tai Ji Quan

Associazione Sportiva Dilettantistica Taijiquan Samsara

Vai ai contenuti

Menu principale:

UniTo 2 nov 2016

Corsi > Appunti
Introduzione breve al Taijiquan


Ci sono molti modi di presentare il Taijiquan dovuti ai diversi livelli di comprensione delle persone. Esempio: come una coreografia di danza o come una ginnastica dolce.

Il miglior livello di comprensione è seguire le istruzioni di un maestro qualificato. Non siamo nessuno per poter cambiare alcunchè nel'arte.

Il Taijiquan è parte delle Arti Marziali Classiche Cinesi.

"Classico" sta per disciplina fisica della Mente e dell'Energia.

"Classico" si riferisce anche al processo di studio che al 50% è lavoro del corpo e al 50% è Etica.

Il Taijiquan è l'unità di tre arti: Guarigione, Meditazione e Difesa personale.

Circa il lavoro con il corpo nel Taijiquan abbiamo alcuni pilastri:

Posizione in piedi, o postura dell'albero, o del palo

Taolu, la sequenza di movimenti

Tui Shou, o Push Hands, lavoro a due per incrementare la sensibilità

San Shou, combattimento libero

Zou Chan, posizione seduta

per lo studio avanzato abbiamo poi le armi (spada, alabarda), il qigong, il neigong.


Posizione in piedi

Tradizionalmente lo studio della posizione dell'albero richiedeva dai tre ai dieci anni prima di poter iniziare lo studio della sequenza in movimento. Questo sottolinea l'importanza di questa postura, che se correttamente praticata permette all'energia di scorrere liberamente. Le energie più pesanti scendono verso il basso, quelle sottili fluiscono verso l'alto. Si ritiene che un blocco dell'energia,anche se non ancora percepito, sia l'inizio di una futura malattia.

appunti del 02 nov 2016

a. s. d. Tajiquan Samsara
Via B. Spaventa 20
10134 Torino- Italy
aggiornato al
15 set 2017
byYeshey Namgyal
Torna ai contenuti | Torna al menu